Il profumo delle foglie di tè di Dinah Jefferies

Titolo: Il profumo delle foglie di tè

Autore: Dinah Jefferies

Editore: Newton Compton

Voto: 4 su 5

Sinossi (Newton Compton): “Londra, anni Venti. Gwendolyn Hooper, giovane donna inglese appena sposata, si trasferisce nella lontana isola di Ceylon per raggiungere il marito. Ma l’uomo che le viene incontro nella piantagione di tè non è lo stesso di cui si era innamorata in Inghilterra tempo addietro. Distante e indaffarato, Laurence trascorre le giornate nella piantagione, lasciando la sua sposa da sola a occuparsi della casa, della servitù e delle nuove incombenze. La grande casa coloniale, agli occhi di Gwendolyn, appare un luogo misterioso, con porte chiuse a chiave e indizi di un torbido passato: in un baule polveroso è nascosto un vecchio velo da sposa ingiallito e le ombre del giardino celano una piccola tomba… Quando Gwen rimane incinta, suo marito è finalmente felice e tutto sembra andare per il verso giusto, ma c’è poco tempo per festeggiare. Al momento del parto la neomamma dovrà prendere una decisione terribile, di cui non potrà fare parola con nessuno, neanche con Laurence. Quando, infine, arriverà il momento della verità, Gwen sarà in grado di spiegare che cosa ha fatto e perché?  Un’appassionante storia di tradimenti, colpe e segreti indicibili che avvince il lettore e non lo lascia più andare”.

La trama non può definirsi articolata, per lo meno non se la si considera solo dal punto di vista dei luoghi e degli eventi. E’ ambientata interamente a Ceylon, per lo più nell’abitazione della protagonista Gwen e di suo marito Laurence; il fascino del paesaggio e dell’atmosfera singalese si percepisce chiaramente attraverso le pagine ed uno degli elementi che rende quasi indimenticabile il romanzo.  La vera complessità della storia sta nelle emozioni, nei sentimenti e nel passato della famiglia Hooper: ci sono alcuni segreti che fino alla fine tengono con il fiato sospeso, una rivelazione che proprio non mi aspettavo e che mi ha sollevato il morale, la ricostruzione dettagliata dei pensieri e dei dilemmi interiori di Gwen. La narrazione è così intensa che mi ha fatto vivere ore di angoscia, la forza dell’amore che lega la coppia è quasi palpabile e non ho potuto fare a meno di restare incollata al libro fino alla fine. Un romanzo piuttosto lungo che però si legge in un baleno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *