Vita di paese di Maria Caterina Basile

Titolo: Vita di Paese

Autore: Maria Caterina Basile

Editore: Nulla die

Voto: 3 su 5

Sinossi: “E possibile fare ritorno in una terra-miraggio, rimasta nell’attesa di un futuro che pare non compiersi mai e trovare finalmente se stessi? Damiano Pellegrino, trentacinquenne simbolo di una generazione in viaggio, ci prova, affrontando e vincendo una difficile sfida”.

Romanzo breve, trama semplice, anche perchè a ricoprire il ruolo principale sono i pensieri e le emozioni, non i fatti. Noi seguiamo il protagonista più che altro in un percorso interiore, non in una vicenda articolata. Scopriamo cosa l’abbia allontanato dal suo paese e cosa spinto a ritornare. L’atmosfera mi ha ricordato quasi da subito Cesare Pavese, autore di uno dei miei romanzi preferiti. Chiaramente qui non siamo in Piemonte, ma l’elemento del paese che rimane sempre pronto ad accoglierci è lo stesso. Personalmente avrei visto più adatto un altro tipo di stile, più simile a quello di Pavese, per intenderci, quindi più scarno ed essenziale. Forse avrei anche sviluppato un po’ di più il percorso del protagonista una volta tornato al paese, perchè il passaggio alle conclusioni è un po’ rapido.

Ovviamente queste sono mie critiche “da comare”, perchè libro dopo libro vado a cercare anche il pelo nell’uovo. Ringrazio tantissimo l’autrice M.C. Basile per avermi inviato questo suo lavoro e le faccio tanti complimenti per il risultato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.